Alpi Giulie Cinema 2019 si trasferisce a Montereale Valcellina e a Pinzano al Tagliamento

Conclusa a Trieste, dopo ben 2 mesi di proiezioni, la rassegna cinematografica dedicata alla montagna “Alpi Giulie Cinema”, proposta dall’Associazione Culturale Monte Analogo, si trasferisce in aprile nella pedemontana pordenonese, a Montereale Valcellina e a Pinzano al Tagliamento.

Si inizierà sabato 6 aprile nella Sala Menocchio, in via Ciotti 1, a Montereale Valcellina con la proiezione di Resina (90’) che racconta di una direttrice di un coro di soli uomini a Luserna, un piccolo paese del Trentino. Sarà presente il regista Renzo Carbonera. Si proseguirà sabato 13 aprile con Madre dei Nervi (55’), la storia di alcune ragazze madri con gravi problemi di dipendenza dalla droga e della costruzione di un rapporto con la montagna volto alla ricerca di una nuova vita.

Le proiezioni inizieranno alle ore 20.45 e sono organizzate dal Circolo Arci Tina Merlin in collaborazione con Arci Servizio Civile, Legambiente-Circolo Prealpi Carniche e la Comunità alloggio “La Selina”.

Il 24 aprile alle ore 21.00 invece la rassegna proseguirà nella Sala Somsi di Pinzano al Tagliamento con il film In Gora, resoconto di un mese di viaggio di due atipici sciatori amanti della natura in Austria, Slovenia, Bulgaria, Macedonia e Montenegro.

Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero.

Alpi Giulie Cinema 2019 a Muzzana del Turgnano

Appuntamento con il cinema di montagna domenica 7 aprile 2019 a Muzzana del Turgnano (Udine).

Alle ore 21.00 nella Biblioteca Comunale verrà presentato il film “Senza far rumore: emigranti in valle di Cembra, ieri e oggi”, due generazioni di una valle del Trentino che si raccontano sul tema dell’emigrazione: quella che è partita ieri e quella che ha trovato il coraggio di farlo oggi.

Ingresso libero.